Acquisti online e consegne a domicilio: l'importanze di scegliere prodotti locali e sostenibili

acquisti online, canaparriva, cannabis a domicilio, consegne a domicilio, covid19, delivery, lockdown -

Acquisti online e consegne a domicilio: l'importanze di scegliere prodotti locali e sostenibili

Una volta c’erano i portapizze, poi sono arrivati i grandi colossi del commercio elettronico e possiamo ricevere a casa in tempi rapidissimi prodotti impacchettati dall’altra parte del mondo. Ma a quale prezzo? Questo meccanismo è sostenibile? I prodotti che ordiniamo sono sempre all’altezza delle aspettative? E quali conseguenze hanno questi nuovi comportamenti e formule d’acquisto sul tessuto produttivo locale? Riflettiamo…

Complici il lockdown e la pandemia molti italiani (e non solo) hanno moltiplicato gli acquisti online di prodotti che un tempo acquistavano soltanto nei punti vendita fisici. Dall’abbigliamento al cibo, dai libri ai cosmetici, ogni merce viaggia fino a noi e possiamo riceverla comodamente a casa.
A farla da padroni sono i grandi big dell’e-commerce, Amazon in testa, in grado di consegnare a tempi record e persino azzerando le spese di spedizione pur proponendo offerte incredibili.
Questo meccanismo è indubbiamente una rivoluzione, è comodo, azzera i tempi di attesa.
Ma tende inesorabilmente a penalizzare le piccole botteghe. Da un lato la pandemia le ha rese in certi momenti irraggiungibili fisicamente, dall’altro in Paesi come l’Italia molti commercianti sono ancora legati ai canali di vendita tradizionali e non ancora pienamente consapevoli dei vantaggi di una promozione efficace sui canali social. Molte delle vetrine davanti alle quali passiamo mentre attraversiamo le nostre città non corrispondono a vetrine online e spesso nemmeno ad un sito Web informativo. Oggi non esistere online è penalizzante, non c’è dubbio, ma la realtà dei fatti vede ancora molti commercianti locali esistere soltanto ad un indirizzo fisico e questo non consente ai loro prodotti di essere acquistati al di fuori del circuito locale.

Poi c’è la questione delivery.
Una volta c’erano soltanto i portapizze, oggi abbiamo i rider. Di questa categoria non fanno parte soltanto i corrieri e chi tenta di sbarcare il lunario con qualche mancia e lavoretto, spesso sottomettendosi suo malgrado al sistema delle grandi multinazionali del delivery che offrono misere ricompense.
Le abitudini di acquisto sono cambiate, queste figure e questi nuovi modi di far incontrare domanda e offerta sono la quotidianità.
Difficilmente torneremo indietro, ora che sappiamo che anche i prodotti locali possono arrivare dritti a casa nostra. Ma è proprio questo il punto: da clienti dobbiamo ricordare che spetta a noi sostenere la qualità, l’autenticità e l’unicità dei prodotti locali; da commercianti, sappiamo bene che per differenziarci dobbiamo rendere unico il nostro prodotto e offrire un servizio all’altezza delle aspettative, capace di rinnovarsi nel tempo e di adattarsi alle richieste mutevoli dei nostri clienti.
Una cosa è certa: è boom di consegne e di vendite online praticamente in tutti i settori e il trend non cambierà negli anni a venire.

Noi di Green’s App già nei mesi antecedenti al Covid-19 e al primo lockdown abbiamo scelto di puntare sulla consegna a domicilio come elemento distintivo del nostro marchio.
Abbiamo creato il servizio CanapArriva, dedicato in particolare ai nostri clienti che vivono a Genova, a cui garantiamo la consegna gratuita a domicilio in tempi express (entro qualche ora dalla ricezione dell’ordine, salvo imprevisti). Non solo. Le nostre consegne sono effettuate su mezzi sostenibili. Green’s App ha come obiettivo la valorizzazione del territorio che ci ospita – la Liguria – e non è possibile valorizzare un territorio senza agire nel pieno rispetto dell’ambiente, quindi anche evitando di utilizzare auto e mezzi inquinanti quando abbiamo a disposizione alternative eco-friendly che vanno dalla bicicletta al monopattino. Questi stessi valori (il rispetto per l’ambiente e la volontà di preservare le tradizioni) ci orientano anche nella scelta dei nostri fornitori.
Da parte nostra abbiamo solo una raccomandazione: voletevi bene, acquistate prodotti di qualità, confezionati e distribuiti in maniera sostenibile e che rispecchiano la passione e l’impegno di chi li propone.


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati

Articoli correlati